Il  “Boccalino” e le “Zoccolette” sono divenuti ormai due simboli pubblicitari per il Ticino. Se il primo è ampiamente conosciuto, il secondo deve essere ancora riscoperto dal turista. Più che una tradizione ticinese potremmo identificarli come una creazione per il turista, infatti questo oggetto possiamo trovarlo soprattutto nelle osterie e nei grotti, che per l’appunto sono spesso diventati più luoghi turistici che punti di ritrovo per i residenti locali.

Il boccalino è un piccolo recipiente di terracotta che si usa per versare il vino o bere il vino.

Le Zoccolette invece vengono indossate con il tipico vestito da alpigiano con calzoncini corti, ormai solo nell’immaginario collettivo del montanaro.

Se per le Zoccolette le informazioni sono sparse e frammentarie per il boccalino invece si è scritto molto. Qui di seguito vi alleghiamo un file in cui potrete approfondire brevemente la storia e nascita del boccalino come un simbolo per il turismo invece che per una vera e propria tradizione locale.


Filosofia del boccalino (PDF)
Doc. Raffaele Scolari, relazione presentata agli Incontri Tra/montani, Chiavenna 2000